DOBERMANN DEL MUNT MARIN

Dobermann del Munt Marin

I sogni son desideri

E il mio cammino fra sogno e desiderio cominciò il 21 gennaio 1994, quando arrivò a casa Tabata dei Nobili  Nati, il mio primo dobermann personale, dopo Fly e Donner dei Nobili Nati, due splendidi esemplari di mia sorella Anna, che mi fecero conoscere ed innamorare della razza.

Penso che Tabata possa essere stato il dobermann più viziato e coccolato che sia mai esistita. Per tutta la vita non finirò di ringraziarla per ciò che mi ha dato, per ciò che mi ha insegnato e per la splendida figlia Golden Girl dei Nobili Nati, che entrò a far parte della mia vita con la leggerezza di un cucciolo e che tanto mi donò nei quasi 10 anni di inseparabile convivenza.

Ringrazio Margherita, Franco e Fabio per avermi resa conscia dei doveri e dei sacrifici di un vero allevatore, per avermi accolto nella loro famiglia e per avermi dato la possibilità di imparare e migliorare quotidianamente nella gestione delle innumerevoli cucciolate che in 15 anni si sono susseguite a casa mia. Esperienze uniche, gioie indescrivibili nel vedere i miei cuccioli diventare grandi e lasciare in qualche modo un’impronta nella storia del dobermann: da  Nilo dei Nobili Nati, a Golan , Glamour Girl, Vanilla Sky, da Sharon a Demi Moore, Da Mission Impossible a Sarras, Herbie e Golden Goal. Tutti in qualche modo si sono insinuati nel mio cuore e mi hanno insegnato ad apprezzare e rispettare questa splendida razza.

Fino ad arrivare a far coincidere la mia vita con il mio sogno: nel 2013 finalmente la concessione dell’affisso “del Munt Marin”, a ricordare le mie origini, i miei luoghi di gioco sin da piccola e poi con ognuno dei miei splendidi dobermann.

Ed ora con criterio e dedizione, studio ed umiltà, il mio sogno continuia…..

Elena Morosi